Posizione Swissmem :: Swissmem - La piazza industriale e intellettuale svizzera

Swissmem si impegna a sostenere una formazione efficace ed efficiente, orientata ad ogni livello alle attitudini e alla propensione degli studenti e, con questo, minimizzare inutili false scelte nel corso del curricolo formativo. Inoltre, la permeabilità del sistema formativo svizzero rende possibili sviluppi individuali e deve essere rafforzato e sviluppato ulteriormente.


Una formazione professionale duale orientata al mercato, nonché la susseguente formazione continua orientata alla pratica, presso una delle università professionali o una formazione professionale superiore, è di primaria importanza per la nostra industria. Il 90% degli addetti nell’industria MEM dispone del corrispondente titolo di studio.

 

  • Swissmem promuove l’introduzione del Piano di studi 21 su tutto il territorio nazionale. Passa dalle conoscenze alle capacità e, con questo, da ad una scuola efficiente un incarico attualizzato e al passo coi tempi. Il Piano di studi 21 chiarisce il passaggio dalla scuola dell’obbligo al prossimo livello e rende possibile la mobilità richiesta dalla società e dall’economia. Non da ultimo, favorisce l’orientamento professionale e rafforza le materie MINT (matematica, informatica, scienze e tecnica). Per i Cantoni semplifica la collaborazione e sfrutta le sinergie.
  • L’industria MEM è esposta ad una dinamica elevata, che proseguirà anche in futuro. La formazione professionale di base deve essere all’altezza di questi cambiamenti e all’evoluzione della tecnologia, quale ad es. la digitalizzazione. Sono richiesti formati e percorsi di formazione flessibili e individualizzati.
  • Swissmem ritiene che la dualità rappresenta un fattore centrale per il successo della formazione professionale. Per fare ciò, le aziende necessitano di condizioni di formazione attrattive. Quest’ultime sono però messe in pericolo da sovramodulazione e da un’eccessiva regolamentazione. Per la formazione, la Svizzera necessita di una strategia superiore a livello di sistema, che crea condizioni quadro adeguate, così che, anche in futuro, le aziende possano puntare ed investire nella formazione professionale.
  • Nell’ambito delle aziende MEM, la maturità professionale assume un’accettazione e un sostegno elevati. La maturità professionale rappresenta il complemento ideale all’apprendistato professionale per studenti efficienti. La quota di apprendisti delle aziende Swissmem che assolve la maturità professionale è superiore alla media. Per Swissmem, l’obiettivo principale della maturità professionale risiede nella capacità di studiare presso le scuole universitarie professionali.
  • Nell’ambito della formazione continua nell’industria MEM, le scuole tecniche superiori rappresentano un importante pilastro e contribuiscono a limitare la carenza di tecnici nel settore MEM. L’orientamento alla pratica delimita le scuole tecniche superiori da quelle universitarie professionali. È necessario che questa differenziazione sia mantenuta e acuita.
  • Una sovvenzione controllata e adeguata dei corsi di preparazione agli esami professionali accresce la loro importanza e li avvicina alla situazione esistente presso le scuole universitarie. È però necessario che sia messo in risalto l’orientamento alla pratica di questi esami, che non devono però essere sminuiti attraverso degli incentivi finanziari.
  • L’industria MEM necessita di parecchi ingegneri, sia uomini che donne. Le due vie della formazione, una seguendo il liceo seguito dallo studio presso un politecnico federale, l’altra con la formazione professionale di base con maturità professionale seguita dagli studi presso una scuola universitaria professionale, sono fondamentalmente diverse. I differenti profili di qualifica devono mantenere le loro attuali caratteristiche.
  • Swissmem è favorevole al sistema di formazione permeabile, attraverso passerelle tra liceo e scuola universitaria professionale, rispettivamente tra maturità professionale, o percorso di studi SUP, e uno dei politecnici federali. Per poter ottenere i vari profili di qualifica richiesti dall’industria, le «vie maestre» della formazione devono però mantenere il loro percorso tradizionale.

Presa di posizione

Torna sù

Contatto

Dr. Sonja Studer

Capasezione Energia

 

Telefono +41 44 384 48 66

s.studeranti spam bot@swissmemanti spam bot.ch

Voies de formation dans l'industrie MEM