Le innovazioni garantiscono la concorrenzialità :: Swissmem - La piazza industriale e intellettuale svizzera

Le innovazioni garantiscono la concorrenzialità

20.06.17

La redditività delle aziende dell’industria metalmeccanica ed elettrica (industria MEM) permane insoddisfacente. La via che permette di realizzare margini sufficienti passa in particolar modo attraverso l’innovazione. In collaborazione con la Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW), Swissmem ha effettuato un’indagine relativa ai fattori di successo dell’innovazione nel settore MEM. I risultati mostrano che le aziende fortemente innovative dispongono di una strategia per l’innovazione chiara e fissata sul lungo termine. Oltre ad una cultura aziendale che favorisce l’innovazione, sono anche determinanti per il successo attività innovative proprie e collaborazioni mirate.

Da molte parti, la situazione economica dell’industria MEM permane tesa. Per diverse aziende, è in particolare la redditività a non essere soddisfacente. A livello di EBIT, non meno del 23 per cento delle aziende MEM, ha chiuso lo scorso anno in perdita. È però viale, riuscire a realizzare un margine di utile sufficiente. Solo in questo modo le aziende possono disporre dei mezzi necessari per poter investire nel futuro. Per le aziende che producono in Svizzera, la via che riconduce in zona utili passa soprattutto dalle innovazioni.

 

Il rapporto «Ricerca e innovazione in Svizzera 2016» pubblicato dalla Segreteria di Stato per la formazione, l’innovazione e la ricerca conferma, che le aziende MEM svizzere innovano con successo. Per ottenere un’immagine chiara dei fattori di successo e indicazioni circa le possibilità di miglioramento, Swissmem, in collaborazione con la Fachhochschule Nordwestschweiz, ha effettuato un’indagine sulle attività innovative dei propri associati.


Settore MEM fortemente innovativo

All’interno del settore MEM, sono in particolare le aziende metalmeccaniche, come pure quelle elettriche e elettroniche, a lanciare sul mercato una quantità di innovazioni di prodotto sopra la media. Le aziende del metallo hanno invece particolarmente successo nel campo delle innovazioni sui processi. Il numero di innovazioni dipende dalle dimensioni dell’azienda. Più è grande, più elevato è il numero di innovazioni. Negli anni dal 2014 al 2016, sei PMI su dieci, con una cifra d’affari fino a 5 milioni di franchi, hanno lanciato nuovi prodotti. Le aziende con una cifra d’affari di oltre 50 milioni di franchi hanno introdotto sul mercato il 90 per cento delle innovazioni.

 

La principale fonte per nuove idee sui prodotti è insita nella propria ricerca e sviluppo (R&S). Aziende che creano innovazioni di prodotto dispongono di un numero di addetti R&S nettamente maggiore rispetto a quelle senza innovazioni di prodotto. Altri procacciatori di idee sono il Top-Management, le persone attive nel settore marketing, nella vendita e nel management del prodotto, come pure i clienti.

 

Strategia e cultura aziendale quali fattori determinanti

L’indagine effettuata dalla FHNW mostra chiaramente che le innovazioni non nascono per caso. Una strategia chiaramente definita e una pianificazione sul lungo periodo delle attività innovative sono correlate tanto alle innovazioni di prodotto quanto a quelle di processo. Più il Management riesce a creare un ambiente favorevole all’innovazione e più elevato è l’impegno dei collaboratori a seguire la strategia innovativa dell’azienda, tanto maggiore sarà il successo delle aziende nell’introdurre le innovazioni al proprio interno e sui mercati.

 

Affinché l’impegno a favore dell’innovazione porti i suoi frutti, è necessario che vi siano processi lavorativi estremamente cooperativi. E questi devono essere accompagnati da un sistema di controllo efficace. Un tale sistema crea trasparenza e assicura il raggiungimento di obiettivi e benefici delle attività innovative. Per il successo dell’innovazione è dunque importante che vi sia un buon equilibrio tra lo spazio di libertà dei collaboratori e una gestione rigorosa. Le aziende, che riescono in questo intento, mostrano una prestazione innovativa nettamente migliore.

 

Importante significato della collaborazione in campo innovativo

Le aziende che iniziano una collaborazione in campo innovativo hanno doppie opportunità di successo nell’innovare rispetto alle aziende che non lo fanno. Nel periodo tra il 2014 e il 2016, quasi il 50 per cento delle aziende membro Swissmem hanno collaborato con terzi per le loro attività innovative. Questa quota è paragonabile a quella di altri settori. Stando all’indagine, i partner per la collaborazione più preziosi sono i clienti, seguiti dalle alte scuole e dagli istituti R&S, come pure dai fornitori.

 

I principali ostacoli che inibiscono la collaborazione risiedono nell’ammanco di mezzi finanziari e di risorse umane. Per il 23 per cento della aziende MEM questo è il problema principale, un ulteriore 45 per cento ne soffre. Anche la dimensione dell’azienda gioca un ruolo importante. Più è piccola l’azienda, più la collaborazione sarà inibita a causa del problema delle risorse.

 

Raccomandazioni alle aziende

Riassumendo, dall’indagine possono essere desunte le seguenti raccomandazioni:

  • Vale la pena investire in attività R&S proprie. Nel contesto attuale, è dimostrato che è indispensabile effettuare costantemente attività volte all’innovazione. Le aziende innovative hanno più successo. Per ottenere questo, è necessario che l’azienda metta a disposizione risorse umane e finanziarie.
  • Vale la pena creare un ambiente favorevole all’innovazione. Chi vuole innovare, deve integrarlo esplicitamente nella propria strategia aziendale e favorire un ambiente aziendale che promuove l’innovazione. Aziende efficaci nell’innovazione riescono a creare un buon equilibrio tra spazio di manovra del singolo collaboratore e conduzione rigorosa.
  • Vale la pena trovare i partner adeguati per una collaborazione. Circa il 50 per cento delle aziende MEM non contrae una collaborazione per le attività in campo innovativo. L’esperienza dimostra che la collaborazione porta a soluzioni migliori, a una più rapida introduzione sul mercato e a costi generali minori, nonché ad apportare all’azienda nuovo know-how. In questo contesto, il settore MEM ha spazio di miglioramento.  

Supporto alle aziende membro Swissmem

Per le proprie aziende associate, sono attivi presso Swissmem dei coach per l’innovazione, che dispongono di pluriennale esperienza di Management e R&S in campo industriale. Loro conoscono sia le esigenze delle aziende come pure le attività nelle alte scuole. Inoltre, hanno dimestichezza con le possibilità di finanziamento presso agenzie promotrici nazionali e internazionali. I coach valutano assieme alle aziende i bisogni innovativi e mostrano loro le soluzioni e le collaborazioni possibili.

 

 

Ulteriori informazioni presso:

Ivo Zimmermann, responsabile comunicazione

Tel. +41 44 384 48 50 / Mobile +41 79 580 04 84

E-Mail i.zimmermannanti spam bot@swissmemanti spam bot.ch

 

Philippe Cordonier, responsabile Svizzera romanda

Tel. +41 21 613 35 85 / Mobile +41 79 644 46 77

E-Mail p.cordonieranti spam bot@swissmemanti spam bot.ch


Contatto

Ivo Zimmermann

Caporeparto comunicazione

 

Telefono +41 44 384 48 50

Cellulare +41 79 580 04 84

i.zimmermannanti spam bot@swissmemanti spam bot.ch