Industria MEM: trend di ripresa confermato :: Swissmem - La piazza industriale e intellettuale svizzera

Industria MEM: trend di ripresa confermato

20.11.17

Prosegue la ripresa dell’industria metalmeccanica ed elettrica: nei primi nove mesi di quest'anno i fatturati del settore MEM sono cresciuti dell'8,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In aumento anche ordinativi (+1,1%) ed esportazioni di merci (+3,3%). I principali indicatori parlano di una prosecuzione del trend positivo nei prossimi mesi, fondato principalmente sulla buona congiuntura dei principali mercati ma anche sull'indebolimento del franco svizzero. Ora l'industria MEM abbisogna di una fase di crescita prolungata, con margini superiori, per riuscire a compensare le massicce perdite a livello di redditività e patrimonio degli ultimi anni e tornare a investire di più.

Nel periodo fra gennaio e settembre 2017 i fatturati dell’industria metalmeccanica ed elettrica (MEM) sono aumentati dell'8,2% rispetto all’anno precedente, mentre nel solo terzo trimestre la crescita è stata del 12,1%. Di questo hanno beneficiato in egual misura grandi aziende e PMI. Anche gli ordinativi hanno chiuso i primi nove mesi del 2017 in terreno positivo con un +1,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nel terzo trimestre il settore MEM ha registrato una solida crescita del 10%, sempre rispetto all'anno precedente, e il principale motore di questo positivo andamento è stato l'incremento del volume di ordini dall'estero. Nel terzo trimestre 2017 l'indice ordinativi di Swissmem ha raggiunto il record degli ultimi dieci anni. Nel terzo trimestre lo sfruttamento della capacità produttiva delle imprese MEM aveva raggiunto l’86,9%, collocandosi quindi leggermente al di sopra della media di lungo periodo dell’86,4%. Per ottobre 2017 l'ultima indagine del KOF ha evidenziato un valore ancora superiore (87,9%).

 

Gli imprenditori dell'industria MEM si esprimono con toni ottimistici anche sulle prospettive future: secondo il sondaggio Swissmem di ottobre 2017, il 50% delle aziende prevede un aumento degli ordini dall'estero nei prossimi dodici mesi, mentre soltanto il 10% teme un calo.

 

Esportazioni: crescita in tutte le regioni

Secondo i dati dell’Amministrazione federale delle dogane, nei primi nove mesi del 2017 le esportazioni di merci dell’industria MEM sono aumentate del +3,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un valore pari a 48,7 miliardi di franchi. La crescita ha caratterizzato tutti i principali mercati, con particolare menzione per USA (+4,4%) e UE (+3,8%), ma sono aumentate anche le esportazioni verso l'Asia (+1,7%). Prendendo in esame i singoli settori produttivi, le esportazioni sono aumentate dell'11,0% nei metalli, del 3,3% nel settore elettrotecnica/elettronica, dell'1,7% negli strumenti di precisione e dello 0,6% nei macchinari.

 

Recupero patrimoniale

I fatturati dell'industria MEM crescono per il quarto trimestre consecutivo rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente e anche gli ordinativi si stanno comportando egregiamente, soprattutto grazie alla buona congiuntura dei principali mercati. Ulteriore propellente giunge anche dal recente andamento del corso di cambio del franco svizzero rispetto all’euro. Inoltre i principali indicatori segnalano un andamento sempre positivo della gestione, tanto che ormai il settore MEM pare essersi collocato su un solido percorso di ripresa.

 

Né va dimenticato che le aziende dell'industria MEM negli scorsi anni hanno dovuto incassare massicce perdite di margine: quasi un quarto delle aziende ha chiuso infatti l'anno precedente in perdita a livello di EBIT e ha dovuto fare ricorso al capitale proprio. Hans Hess, presidente di Swissmem, commenta così l'attuale situazione del settore MEM: «Sono molto lieto di questo positivo andamento. Le aziende MEM abbisognano tuttavia di una fase di crescita prolungata, caratterizzata da margini superiori, per riuscire a compensare le massicce perdite patrimoniali degli ultimi anni e tornare a investire in futuro».

 

 

Appendice:

Grafica per la stampa Comunicato stampa

 

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Ivo Zimmermann, Responsabile Comunicazione

tel.: +41 44 384 48 50 / cellulare: +41 79 580 04 84

E-mail: i.zimmermannanti spam bot@swissmemanti spam bot.ch

 

Philippe Cordonier, Responsabile Svizzera Romanda

tel.: +41 21 613 35 85 / cellulare: +41 79 644 46 77

E-mail: p.cordonieranti spam bot@swissmemanti spam bot.ch


Contatto

Ivo Zimmermann

Caporeparto comunicazione

 

Telefono +41 44 384 48 50

Cellulare +41 79 580 04 84

i.zimmermannanti spam bot@swissmemanti spam bot.ch