Guarda questa e-mail sul tuo browser

Cassa di compensazione Swissmem

Decisione del Tribunale federale: obbligo di contribuzione sul pagamento posticipato del salario

È considerato pagamento posticipato del salario un compenso che viene conseguito solo nell’anno civile successivo (anno di conseguimento del guadagno) a quello in cui viene svolto il lavoro (anno di pertinenza) e il collaboratore non è più in un rapporto di lavoro nell’anno del pagamento del salario.

Finora per il calcolo dei contributi (AVS/AI/IPG/AD) sui pagamenti posticipati del salario è stata determinante la data del pagamento del salario (anno di conseguimento del guadagno) e non la data in cui il lavoro corrispondente è stato effettuato (anno di pertinenza).

Il Tribunale federale ha stabilito però nella sua decisione del 3 aprile 2020 (8C_589/2019) che la determinazione dell’aliquota di contribuzione di un pagamento posticipato del salario non deve essere trattata esclusivamente a livello della riscossione dei contributi (anno di conseguimento del guadagno), ma in primis dal punto di vista dell’obbligo di contribuzione dell’anno di attività determinante (anno di pertinenza).
I contributi sui pagamenti posticipati del salario effettuati dopo aver cambiato datore di lavoro o dopo la cessazione dell’attività lavorativa o dell’obbligo assicurativo devono essere riscossi immediatamente in base al principio dell’anno di attività.

Nel nostro foglio informativo trovate informazioni più dettagliate ed esempi concreti, vi consigliamo anche di verificare l’adeguamento del vostro programma di contabilità salariale.

Avete qualche domanda in merito? Non esitate a contattare il nostro Team contributi (beitraege@ak60.ch / 044 388 34 46).

© Swissmem 2021

 Personalizza o elimina un abbonamento alla newsletter.