Guarda questa e-mail sul tuo browser

Entrata in vigore della Convenzione di sicurezza sociale fra la Confederazione Svizzera e la Bosnia ed Erzegovina il 1° settembre 2021

Poiché le procedure di approvazione parlamentari sono state concluse in entrambi gli Stati contraenti, la convenzione tra la Svizzera e la Bosnia ed Erzegovina entrerà in vigore il 1° settembre 2021.

Con questo accordo, che sostituisce la convenzione conclusa con l’ex Jugoslavia applicata finora, viene aggiornato il coordinamento delle assicurazioni sociali tra la Svizzera e lo Stato successore dell’ex Jugoslavia.

Sul piano del contenuto, l’accordo corrisponde in gran parte alle disposizioni della convenzione precedentemente in vigore. Per quanto concerne gli assegni familiari ai sensi della LAFam, della durata del distacco, dell’assicurazione dei familiari senza attività lucrativa e della totalizzazione dei periodi di assicurazione per il diritto a una rendita d’invalidità sono state introdotte nuove disposizioni.

Campo d’applicazione materiale (LAFam):
Le prestazioni familiari ai sensi della LAFam non rientrano più nel campo d’applicazione materiale della convenzione. Pertanto, sulla base di quest’ultima non vi è più alcun diritto alle prestazioni familiari ai sensi della LAFam per i figli residenti all’estero.

Per contro, gli assegni familiari ai sensi della LAF continuano a far parte del campo d’applicazione della convenzione. I cittadini della Bosnia ed Erzegovina mantengono quindi il diritto all’esportazione di queste prestazioni in tutto il mondo, a prescindere dalla residenza dei loro figli; i cittadini svizzeri, invece, vi avranno diritto solo per i figli residenti in Bosnia ed Erzegovina (spiegazioni dettagliate sugli assegni familiari sono disponibili nel documento «Familienzulagen Mitteilung Nr. 42», disponibile in tedesco e in francese).

Distacco:
La durata massima del distacco è di 24 mesi (finora 36 mesi). Come finora, può essere prolungata mediante un accordo speciale concluso tra le autorità competenti dei due Stati contraenti, al massimo fino a sei anni.

Assicurazione dei familiari senza attività lucrativa:
La convenzione prevede che i familiari senza attività lucrativa che, ad esempio, accompagnano un lavoratore distaccato in Bosnia ed Erzegovina rimangano affiliati all’AVS/AI/IPG. Nel caso inverso, come finora rimangono assicurati nello Stato contraente e sono esonerati dall’AVS/AI/IPG.

Totalizzazione dei periodi di assicurazione per il diritto a una rendita d’invalidità:
Per l’adempimento della durata minima di assicurazione di tre anni necessaria per il riconoscimento del diritto a una rendita d’invalidità in relazione con la Bosnia ed Erzegovina si tiene conto anche dei periodi di contribuzione compiuti all’estero, a condizione che siano stati compiuti in uno Stato con cui la Svizzera ha concluso una convenzione di sicurezza sociale che prevede la totalizzazione dei periodi di assicurazione per il diritto a una rendita ordinaria dell’assicurazione svizzera per l’invalidità e che almeno un anno di contribuzione sia stato compiuto in Svizzera.

Ha qualche domanda? Non esiti a contattare il nostro dipartimento Contributi
(beitraege@ak-swissmem.ch / 044 388 34 46).

Cordiali saluti
Cassa di compensazione Swissmem
Lorena Ruberto, Caporeparto servizio contributi, Membro della direzione

© Swissmem 2021

 Personalizza o elimina un abbonamento alla newsletter.