Guarda questa e-mail sul tuo browser

Newsletter cassa di compensazione

ALPS – Modifiche dal 30.11.2020


Introduzione


Dalla sua introduzione avvenuta qualche anno fa, l’applicazione web ALPS (Applicable Legislation Platform Switzerland) si è affermata come piattaforma per le richieste legate agli incarichi all’estero e da allora è diventata indispensabile per le aziende, le casse di compensazione e l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

I processi del lavoro quotidiano nel settore delle assicurazioni sociali sono sempre più supportati da sistemi e applicazioni IT, non solo nel contesto nazionale ma anche in quello internazionale.
I nuovi regolamenti che disciplinano il coordinamento dei regimi di sicurezza sociale nel quadro dell’Accordo tra la Confederazione Svizzera, da una parte, e la Comunità europea (UE) ed i suoi Stati membri, dall’altra, sulla libera circolazione delle persone, ossia il regolamento (CE) n. 883/2004 e il regolamento (CE) n. 987/2009, prevedono il rimpiazzo dei moduli cartacei per lo scambio di informazioni tra Stati con un sistema di scambio elettronico (progetto EESSI: Electronic Exchange of Social Security Information).

L’applicazione ALPS, che è stata sviluppata considerando l’EESSI, ma è stata finora utilizzata solo a livello nazionale, è ora collegata alla rete EESSI. 


Modifiche rilevanti


Il collegamento di ALPS alla rete EESSI richiede diversi adeguamenti nell’elaborazione dei casi, per cui le seguenti modifiche saranno per voi rilevanti.

1.    Pluriattività – Base di decisione (Foglio d’aiuto) è stata eliminata
La base di decisione da caricare finora in ALPS (Foglio d’aiuto in caso di pluriattività per un datore di lavoro) non è più necessaria. Il foglio d’aiuto è stato ora integrato nella sezione «Attività» sotto la voce «Precisazioni preliminari».

2.    Pluriattività – Non vengono più accettati «tutti gli Stati UE/AELS»
Finora i certificati A1 potevano essere richiesti e rilasciati all’occorrenza per tutti gli Stati UE/AELS. Ora, invece, è essenziale definire gli Stati effettivamente interessati, altrimenti alcuni di questi potrebbero intervenire. Vi chiediamo pertanto di limitare in futuro la selezione delle «Luoghi di lavoro» nelle vostre richieste ai Paesi in cui viene effettivamente svolta un’attività lucrativa produttiva. 

In caso di dubbio ci permetteremo di contattarvi per porvi alcune domande di chiarimento come anche di respingere, dietro motivazione, le richieste inoltrate per tutti gli Stati UE/AELS.

3.    Pluriattività – Frontalieri (procedura prolungata)
L’autorità dello Stato membro di residenza della persona interessata è responsabile della verifica dell’assoggettamento all’assicurazione sociale. Pertanto, nel caso dei frontalieri devono essere consultate le autorità estere dello Stato in cui risiedono in modo che il certificato A1 possa essere successivamente rilasciato.
Per esperienza sappiamo che questo processo di chiarimento può richiedere alcuni giorni o persino settimane, ma grazie allo scambio elettronico di dati speriamo che tutto venga elaborato rapidamente.

Le richieste di certificati A1 per i frontalieri non possono più essere esaminate e confermate entro pochi giorni come finora. Questo processo di chiarimento potrebbe durare fino a 60 giorni. Durante questo periodo voi (o la persona interessata) non disporrete di un certificato A1 valido. 

La nostra raccomandazione:
In questi casi raccomandiamo di consegnare alla persona interessata le conferme di registrazione create automaticamente da ALPS dopo l’inoltro del caso. 
In caso di certificati A1 urgenti raccomandiamo di inoltrare anche una richiesta di distacco per il periodo richiesto e lo Stato in cui deve essere svolto l’incarico; per quanto riguarda i distacchi l’autorità dello Stato membro di residenza non deve essere consultata in anticipo e possono essere confermati immediatamente.

4.    Fine anticipata/Inizio posticipato/Altre modifiche
Ora è possibile chiudere le richieste già confermate di «Distacco», «Pluriattività» o «Assicurazione continuata» prima del previsto o comunicare un inizio successivo a quello pianificato.
Possono essere registrate anche altre modifiche (nome, nazionalità, residenza ecc.).


Domande


Per eventuali domande o dubbi siamo a vostra disposizione con la nostra esperienza e il nostro know-how; non esitate a contattare il nostro Team contributi (beitraege@ak60.ch / 044 388 34 46).

© Swissmem 2022

 Personalizza o elimina un abbonamento alla newsletter.