Landingpage_Hintergrundbild_Final.png

Sì all'iniziativa sulle pensioni

Pagina di benvenuto Impegno Politica Sì all'iniziativa sulle pensioni

Per un regime previdenziale sicuro e sostenibile: Swissmem sostiene l'iniziativa sulle pensioni

Il 3 marzo 2024 gli elettori svizzeri decideranno in merito all'iniziativa sulle pensioni. L'iniziativa chiede una graduale armonizzazione dell'età pensionabile con l'aspettativa di vita. L'iniziativa è necessaria perché in Svizzera le persone invecchiano sempre di più, il che significa che sempre meno persone occupate devono finanziare un numero sempre maggiore di pensionati. Swissmem sostiene l'iniziativa sulle pensioni per garantire che le generazioni future possano ancora contare sull'assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS).

Ecco perché i rappresentanti dell'industria tecnologica svizzera dicono SÌ all'iniziativa pensionistica del 3 marzo:

La previdenza per la vecchiaia è da anni una delle maggiori preoccupazioni della popolazione svizzera. Il suo finanziamento e la sua sicurezza a lungo termine sono diventati precari a causa dell'invecchiamento della popolazione. La Svizzera deve ora prendere rapidamente delle contromisure e attuare delle riforme per garantire l'AVS alle generazioni future.

La combinazione di un numero maggiore di pensionati che percepiscono una rendita AVS per più tempo e di un numero minore di persone occupate che possono finanziare l'AVS sta creando un grosso buco nelle sue casse. Il problema non si risolverà fornendo all'AVS sempre più denaro che la popolazione raccoglie attraverso le trattenute sui salari o l'IVA.

È quindi indispensabile che l'età pensionabile venga gradualmente adeguata all'aumento dell'aspettativa di vita. L'iniziativa sulle pensioni garantisce questo obiettivo con un meccanismo intelligente e moderato. Per saperne di più, visitate il sito web del comitato dell'iniziativa.

Gli argomenti più importanti a favore dell'iniziativa delle pensioni:

1) Andare alla radice del problema

La Svizzera non è ancora riuscita ad attuare riforme strutturali del suo sistema previdenziale che rendano giustizia alla realtà demografica. L'iniziativa offre l'opportunità di compiere i passi necessari in questa direzione. Questo garantirà l'AVS agli attuali pensionati e alle generazioni future.

2) La risposta all'aumento dell'aspettativa di vita

L'aspettativa di vita è aumentata notevolmente negli ultimi decenni. Gli svizzeri vivono più a lungo e quindi percepiscono le rendite più a lungo. Per garantire la sicurezza delle loro pensioni, dobbiamo adeguare l'età pensionabile regolare in modo moderato e graduale, nell'arco di decenni.

3) Considerazione per i più deboli

Nei settori in cui si svolgono lavori fisici pesanti, come l'edilizia, sarà ancora possibile andare in pensione anticipata anche in futuro. Anche senza un accordo con i datori di lavoro, uomini e donne potranno anticipare il pensionamento di uno o due anni. Come oggi, spetta alle parti sociali (datori di lavoro e sindacati) trovare soluzioni adatte ai settori

È valsa la pena leggere questo articolo?

Temi associati

Ultimo aggiornamento: 18.01.2024