Header_final_ITA.png

Scommesse Ce

Pagina di benvenuto Impegno Politica Bilaterali III

Restiamo in gioco grazie agli Accordi Bilaterali III!

La Svizzera è in preda alla febbre del calcio. Anche sul piano politico si prospettano mesi cruciali. Grazie agli accordi bilaterali con l'UE, la Svizzera fa la sua parte in Europa: mentre le nostre aziende beneficiano di un facile accesso al mercato europeo, i nostri dipendenti svizzeri possono vivere e lavorare ovunque in Europa. Con i negoziati in corso relativi agli Accordi bilaterali III, continuiamo a essere all'altezza della situazione e a scrivere la storia del successo bilaterale.
Partecipate qui di seguito al pronostico sui Campionati Europei e vincete un viaggio nella capitale del Paese vincitore del valore di 3’000 franchi svizzeri. Possono partecipare solo le persone di età maggiore ai 18 anni che vivono o lavorano in Svizzera. È consentita una sola partecipazione per persona. Incrociamo le dita per lei!

Quale Nazione vincerà il Campionato Europeo di Calcio 2024?

Dati personali

 

 

Legga le nostre Condizioni d'usol'Informativa sulla protezione dei dati.

 

 

Tre motivi a favore dei Bilaterali III:

1. Condizioni quadro attrattive

Quasi il 60% delle esportazioni dell'industria tecnologica svizzera è destinato all'UE. Gli Accordi Bilaterali III garantiscono un accesso al mercato europeo quasi privo di barriere. Questo comporta vantaggi sia per le nostre aziende che per i nostri dipendenti svizzeri. Se necessario, per compiti importanti è facile reclutare manodopera qualificata da tutta Europa. Inoltre, la Svizzera rimane in prima linea in numerosi progetti di ricerca e innovazione.

 

 

2. Mercato del lavoro flessibile

Per poter vincere, la squadra svizzera deve giocare compatta. I sindacati, però, giocano sporco: in cambio del loro accordo vogliono estorcere regali. I contratti collettivi di lavoro devono diventare obbligatori per tutte le aziende e i dipendenti. Swissmem non ci sta. Mostriamo ai sindacati il cartellino rosso. SÌ ai Bilaterali III, ma non a discapito di un mercato del lavoro flessibile.

 

 

3. Approvvigionamento elettrico sicuro

A partire dal 2026, l'UE dovrà riservare il 70% della sua capacità di rete agli scambi tra i Paesi dell'Unione. Questo renderà più difficile e oneroso garantire un approvvigionamento elettrico sicuro in Svizzera, soprattutto in inverno - un notevole rischio per le nostre aziende dell'industria tecnologica svizzera. Possiamo evitarlo grazie ai Bilaterali III, che comprendono un accordo sull'elettricità.

 

 

È valsa la pena leggere questo articolo?

Questi articoli possono essere di vostro interesse

Ultimo aggiornamento: 29.05.2024