Politica economica

Pagina di benvenuto Temi Politica economica
Interlocutore Dr. Jean-Philippe KohlDr. Jean-Philippe Kohl
Responsabile del settore «politica economica» / Vicedirettore
+41 44 384 48 15 +41 44 384 48 15j.kohlnoSpam@swissmem.ch
Condividere

Buone condizioni quadro – determinanti per i posti di lavoro e il benessere

L'industria MEM esporta l'80 per cento dei suoi prodotti ed è quindi costantemente esposta alla concorrenza internazionale. Nonostante un rapporto prezzo/costi elevato e una situazione valutaria sfavorevole, è sempre riuscita ad affermarsi. Affinché l'industria MEM possa creare valore e posti di lavoro in Svizzera anche in futuro, essa dipende da buone condizioni di politica economica.

Le condizioni quadro di politica economica devono consentire alle aziende MEM di operare a livello internazionale in modo competitivo a partire dalla piazza industriale svizzera. In questo caso, i fattori importanti sono:

  • un mercato del lavoro liberale
  • l'accesso ai mercati mondiali il più possibile privo di ostacoli
  • uno scambio di conoscenze e un trasferimento tecnologico efficace

Mantenere liberale il mercato del lavoro

Il mercato del lavoro liberale è uno dei principali punti di forza della Svizzera. È una delle ragioni per la bassa disoccupazione. Il mercato del lavoro liberale rafforza la competitività internazionale dell'industria MEM e non deve essere sottoposto a vincoli.

Favorire il libero scambio

L'industria MEM, fortemente orientata all'esportazione, è costantemente impegnata a identificare e sfruttare le opportunità di mercato sui mercati consolidati e sui nuovi mercati. La condizione per questo è l'accesso ai mercati mondiali possibilmente privo di barriere.

La Svizzera ha concluso con l'UE accordi bilaterali che garantiscono l'accesso al mercato interno europeo. Esistono anche circa 30 accordi di libero scambio con circa 40 paesi partner al di fuori dell'UE. Questa rete di accordi deve essere continuamente ampliata e potenziata. L'attenzione è concentrata su Stati Uniti, Mercosur e India. Il compito con la massima priorità, è tuttavia quello di mantenere un eccellente accesso al mercato interno europeo.

Garantire il trasferimento efficace delle conoscenze e delle tecnologie

L'innovazione è l'elisir di lunga vita dell'industria MEM svizzera e il compito principale delle aziende. Tuttavia, lo Stato può dare un importante contributo attraverso la ricerca di base presso le università e la ricerca applicata presso le università professionali. Questi risultati della ricerca possono però essere utili solo se integrati in nuovi prodotti o servizi e immessi sul mercato. Questo richiede un trasferimento rapido ed efficace di conoscenze e tecnologie (TCT) dalle università alle aziende.

Non occorre una politica industriale

In passato, la Svizzera è sempre stata molto prudente riguardo a una politica industriale statale. Da questo punto di vista ha fatto bene. Esempi esteri, come quello francese, dimostrano che la politica industriale non rafforza l'industria, ma sul lungo termine ha l'effetto contrario: le aziende stanno perdendo la loro competitività internazionale. Le conseguenze sono la deindustrializzazione e la perdita di posti di lavoro. Per questo motivo Swissmem non crede nella politica industriale statale.

I nostri servizi relativi a questo tema

Rappresentanza degli interessi

Maggiori informazioni

Breve consulenza per la sostenibilità

Swissmem sostiene le aziende nel raggiungimento dei loro obiettivi ambientali.

Maggiori informazioni

Gruppi ERFA – scambio professionale a vista

Swissmem gestisce gruppi ERFA nei settori del diritto del lavoro, della comunicazione e del...

Maggiori informazioni

Statistiche del settore

Swissmem raccoglie e pubblica regolarmente analisi comparative del settore.

Maggiori informazioni

Politica

Swissmem riunisce gli interessi delle aziende MEM nel processo politico. L'attenzione si concentra...

Maggiori informazioni

Sviluppo del personale e dell’organizzazione

Lo sviluppo del personale e quello dell'organizzazione sono temi strettamente interconnessi. Per...

Maggiori informazioni

Ultimo aggiornamento: 17.07.2019